Modificare le foto di paesaggio con Photoshop in maniera rapida.

Modificare le foto di paesaggio con Photoshop avvolte può rivelarsi frustante, considerando che esistono centinaia di tecniche differenti.

Sono tanti i motivi in cui si preferisce apportare delle modifiche veloci, piuttosto che stare un giorno intero davanti al PC per una sola immagine:

Potrebbe capitare di avere centinaia di scatti caricati sulla nostra memoria SD, essere stanchi dopo una lunga sessione di fotografia di paesaggio passata in qualche meravigliosa location, o semplicemente vorremmo sviluppare i nostri file immagine in maniera rapida, realizzando un immagine di grande effetto, ma nello stesso tempo ottenere una scena che rappresenti la realtà in maniera naturale e senza artefatti.

Breve premessa

Il principio di base del editing delle foto di paesaggio è quello di correggere i limiti del sensore della nostra fotocamera, ovvero la gamma dinamica.

Per questo motivo è essenziale impostare sin da subito il salvataggio delle immagini della nostra fotocamera in formato RAW.

Questo oltre a permetterci di apportare svariate modifiche, ci permetterà di recuperare in Photoshop anche eventuali errori di esposizione.

Per un maggiore approfondimento vi invito a leggervi il mio articolo su come editare file RAW

Sviluppo del file

Quanto scattiamo una foto, questa viene prima elaborata e poi salvata nella scheda di memoria della fotocamera in un file immagine, che può essere sia compresso che non compresso.

I file compressi sono generalmente in formato JPEG, ovviamente a causa della compressione, questi file non conservano tutte le informazioni di scatto, e di conseguenza le modifiche che possiamo apportare sono minime.

Mentre un file in formato RAW, conserva ogni tipo di informazione come: il bilanciamento del bianco, il contrasto, la gamma tonale, la saturazione del colore ecc.

Lo svantaggio del file RAW, è quello di non poter essere aperto da un qualsiasi dispositivo, come per esempio uno Smartphone.

Photoshop è in grado di aprire quasi tutti i tipi di file RAW, attraverso Camera RAW. Questi una volta aperti vengono convertiti e poi salvati nel formato nativo di Photoshop.

Camera Raw

Per modificare le foto di paesaggio con Photoshop in maniera veloce, non abbiamo la necessità di creare molti livelli di regolazione o settare parametri macchinosi.

Possiamo semplicemente fare affidamento al Plug-in incluso con Photoshop, ovvero Camera Raw, in modo da poter aggiustare i parametri base come errori di bilanciamento del bianco o eventuali sotto o sovraesposizione.

Camera Raw è stato pensato come un vero e proprio sviluppatore di immagini, come se dovessimo sviluppare un negativo in camera oscura.

Questo fantastico plug-in ci permetterà di poter modificare le foto di paesaggio con Photoshop attraverso un flusso di lavoro molto rapido.

Apertura file

modificar le foto di paesaggio con Photoshop

Una volta aperto il file, se in formato Raw, apparirà la finestra di dialogo di Camera Raw.

L’interfaccia si presenta molto semplice ed intuitiva. Qui possiamo vedere nella bara laterale in alto a destra, tutte le informazioni della nostra immagine, come tempi di scatto, diaframma in uso, tipo di lente, e cosa più importante, un istogramma che ci mostra nel dettaglio l’esposizione della nostra immagine al momento dello scatto.

interfaccia in alto camera raw

In alto abbiamo i controlli di trasformazione dell’immagine come il ritaglio, lo strumento raddrizza, rimozioni macchie o il filtro graduato.

Restando sempre nella bara laterale di destra, in basso abbiamo i vari controlli che ci permetteranno di modificare i parametri più importanti.

Nella prima Tab abbiamo in ordine: il bilanciamento del bianco, l’esposizione, il contrasto, le luci, il controllo dei bianchi e dei neri, Texture, chiarezza, Rimuovi foschia, vividezza e saturazione.

sidebar camera Raw

Per effettuare degli aggiustamenti in maniera veloce alle nostre foto di paesaggio dobbiamo agire su questi controlli.

Bilanciamento del bianco

Il primo parametro di base è il bilanciamento del bianco. Da questo parametro possiamo decidere se lasciarlo come da scatto, oppure settare in automatico, e lasciare che sia il software a decidere l’aggiustamento.

Bilanciamento del bianco in Camera Raw

In ogni caso attraverso i cursori Temperatura e Tinta possiamo apportare degli aggiustamenti in maniera manuale.

Esposizione

Il secondo parametro è l’esposizione. Attraverso questo controllo possiamo aggiustare eventuali errori di esposizioni.

Tenendo conto che il file immagine è un Raw, possiamo recuperare agevolmente anche valori che si discostano di molto dai valori di esposizione corretta.

Istogramma

Per poter effettuare una buona correzione, possiamo usare l’istogramma come riferimento, agendo sul cursore esposizione, affiche la curva dell’istogramma sia posizionato verso la posizione centrale.

Luci ed Ombre

Se non ci sono grossi errori di scatto, i parametri Luci ed Ombre devono essere usati con molta parsimonia, così da evitare di creare degli artefatti, i quali renderebbero la nostra immagine innaturale.

Il mio consiglio è quello di agire sui due controlli in maniera inversa, ovvero:

Se abbassiamo le alte luci, dobbiamo viceversa alzare le ombre. ricordatevi di agire gradualmente fino ad ottenere una scena quanto più naturale possibile.

Adesso dovremmo aver ottenuto un immagine globale molto più bilanciata rispetto all’originale.

Filtro Graduato

Se abbiamo fatto uno scatto su un bel tramonto, e abbiamo esposto nella zona più in ombra, come per esempio il terreno circostante, ci ritroveremo con il cielo troppo sovraesposto.

bara Filtro graduato

Per agire solo su una porzione della nostra scena come il cielo, dobbiamo avvalerci della funzione Filtro Graduato, ubicato sulla barra in alto.

Questo filtro ci permetterà attraverso una selezione, di modificare o correggere l’esposizione, il bilanciamento del bianco e altri numerosi controlli.

Pe effettuare la selezione dobbiamo posizionare il puntatore del mouse nella zona in alto del cielo, tenendo premuto il tasto destro del mouse, scoriamo in giù fino all’orizzonte.

Filtro graduato Camera Raw

A questo punto possiamo agire direttamente sul cursore della barra di destra per apportare gli aggiustamenti.

In questo caso agiremo sul controllo dell’esposizione, in modo graduale, fino ad ottenere un cielo esposto correttamente.

Ora la nostra immagine dovrebbe apparire bilanciata in tutto lo scenario.

Correzione obiettivo

Prima di procedere con il salvataggio del file in camera Raw e aprire la nostra foto di paesaggio in Photoshop, dobbiamo correggere un ultimo parametro, la Correzione dell’obiettivo, attivando la funzione sul Tab della sidebar di destra.

Correzione obiettivo camera Raw

Qui non dobbiamo fare altro che spuntare le relative caselle di controllo: Rimozione aberrazione cromatica e Attiva correzione profilo.

In questa maniera asseconda la lente, otteniamo un immagine con una ridotta distorsione e la rimozione delle aberrazione cromatica.

Conclusione

Con Camera Raw siamo riusciti in pochissimo tempo a correggere il bilanciamento del bianco, esposizione ed evventuali difetti dovuti alla lente.

Da questo momento il formato immagine (Raw) è stato convertito in quello predefinito di Photoshop (PSD). Questo ci permetterà di avere una versione composita dove potremmo salvare l’immagine con una moltitudine di livelli.

Adesso che abbiamo salvato il file, possiamo decidere in un secondo momento di aprire il file direttamente su Photoshop, e ultimare ulteriori modifiche della nostra foto in qualsiasi momento.

Modificare le foto di paesaggio velocemente con questo procedimento e semplice e senza sforzi.

Spero che questo articolo sia di aiuto a tutti i fotografi che desiderano dedicare più tempo alla foto che all’editing.

lascia un commento

Le regole della composizione

SCARICA LA GUIDA GRATUITA